Scuola Di Cinema Tuscolana

Questa scheda è stata visualizzata 59 volte

Entrare nel mondo del cinema tramite la Scuola di cinema Tuscolana con quelle competenze giuste per potere stare subito davanti o dietro una macchina da presa sapendo come si posizionano le luci, ma pure come si porge una battuta o si scrive una sceneggiatura.  Questo, però, per i siciliani, è sempre stato possibile dovendo lasciare la propria terra, quindi affrontando difficoltà non indifferenti non solo dal punto di vista economico. Ecco perché è nata l’Accademia del cinema Ares che, vantando già l’esperienza di circa venti anni nell’alta formazione telematica dell’ente che la ospita e promuove, parte avvantaggiata su questo fronte.Una scommessa subito accolta dal suo direttore, Maurilio Messana, per dare modo ai siciliani che vogliono provare a fare parte del mondo del cinema di farlo senza lasciare la propria terra.Ricco già in questa prima fase il programma che prevede corsi di alta formazione, masterclass, workshop e iniziative che puntano a fare conoscere le mille sfaccettare di questa realtà. Ho partorito l’idea di un’Accademia del Cinema in piena pandemia, quando il processo necessario e inarrestabile di digitalizzazione ha cominciato a premere sull’acceleratore.

Nell’era post-covid – afferma il direttore artistico, Federico Toscano – sarà difficile tornare indietro, per questo ritengo che in un futuro non tanto prossimo la didattica sarà blendend cioè in presenza e on-demand.La didattica digitale, infatti, permette di gestire al meglio il proprio tempo e la propria vita, dando agli studenti la possibilità di decidere dove e quando studiare. Questa la nostra filosofia.L’Accademia sarà un’ottima occasione per i fuori sede, ma anche per gli studenti non siciliani. Infatti, la maggior parte di coloro che hanno partecipato alla nostra prima masterclass (con il maestro Nannuzzi), erano maggiormente provenienti da regioni del centro e nord d’Italia. Ha partecipato anche un produttore del Lussemburgo.Sono orgoglioso del fatto che, grazie a una realtà siciliana come Ares, azienda leader della formazione, siamo riusciti a esportare fuori dall’isola un esempio di innovazione».

Ad affiancare Maurilio Messana e Federico Toscano in questa avventura, ci sono Ludovico Cantisani, responsabile didattico e produttore cinematografico, e Simone Marra, responsabile dei corsi e consulente tecnico nella qualità di segretario generale dell’AIC, l’Associazione Italiana Autori della Fotografia Cinematografica. Il via venerdì 18 giugno, dalle 9.00 alle 18.00, con il meeting digitale e in presenza dedicato alla storia dei pupi siciliani. Un genere sicuramente lontano da quello cinematografico, ma che è espressione della nostra cultura, essendoci in Sicilia e, in modo specifico a Palermo, numerose famiglie che da generazioni portano avanti questa tradizione.A dare la propria testimonianza, alle 16.00 di venerdì 25 giugno , nella sede Ares di via Donizetti 14, saranno le famiglie Argento e Gargano: la prima con Nicola e Dario, la seconda con Venerando  Seguirà uno spettacolo, quindi una mostra con cartelloni dipinti e strumenti del mestiere. Il tutto si potrà seguire in presenza in via Donizetti 14, ma anche in diretta Facebook e Instagram sui canali di ARES. L’evento è gratuito.  Kubrick di carta  è il seminario che si svolgerà alle 17.00 di sabato 26 giugno, anche questo sia in presenza sia in streaming da via Donizetti 14.).

Tel: 0645548090

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.